Home BLOG Come trovare prodotti software che puoi etichettare o utilizzare nella tua agenzia

Come trovare prodotti software che puoi etichettare o utilizzare nella tua agenzia

7
0


I prodotti software sono stati una delle maggiori fonti di reddito nella mia carriera di business su Internet. Tutti conoscono i due modi fondamentali per promuovere il software…

  1. Crealo (assumi uno sviluppatore o codificalo tu stesso).
  2. Promuovi qualcun altro come affiliato.

C’è una terza opzione però che è trascurata. Questa opzione consiste nell’acquistare i diritti su un software di terze parti. Ci sono diversi gradi di questo e limitazioni ovviamente, ma in questo articolo spiegherò tutto questo e altro ancora.

Ecco cosa devi sapere sull’utilizzo dei prodotti software di altre persone nella tua stessa attività (naturalmente ed eticamente).

Entriamo in esso.

I tipi di diritti software che possiamo acquistare

Innanzitutto, copriamo i 3 tipi di diritti software che possiamo acquistare.

Tipo #1 White Label o diritti software di “agenzia” – Questo è il mio tipo di contratto preferito. Ti consente di acquistare il software di qualcun altro e rinominarlo come tuo. Possono o meno fornire supporto ai tuoi clienti (in genere lo fanno) e dovresti ricevere anche tutti gli aggiornamenti futuri del prodotto.

Ad esempio, un software che utilizzo chiamato “Geru” offre piani di agenzia ai propri utenti a un prezzo premium.

Agenzia Geru

Le agenzie di successo comprendono il potere di questo tipo di offerta e non esitano a pagare prezzi alti per avere accesso ai propri clienti.

Questi tipi di programmi forniscono un valore enorme alle loro offerte. Se hai mai assunto un’agenzia online, è molto probabile che abbiano sfruttato questo approccio.

Per esempio,

“Costruzione di imbuto a servizio completo – Include l’accesso GERU (valore $ 59/mese)”

Sembra piuttosto sexy, vero?

Scala questo su clienti illimitati e l’investimento può essere enorme.

Questi spesso vengono forniti con altre risorse di marketing come pagine di vendita, copia a scorrimento e altro ancora.

Questi possono essere un po ‘complicati poiché c’è una terza parte tra te e i tuoi clienti. Se hai un bug del software che deve essere corretto, di solito devi essere l’intermediario tra lo sviluppatore originale e il tuo nuovo utente.

Diritti sul software del rivenditore di tipo n. 2 Questa è una miscela tra i diritti di etichetta bianca e il marketing di affiliazione. La differenza è che vendi il prodotto così com’è (nessun cambio di nome, cambio di sito ecc.) ma mantieni tutti i profitti. Ovviamente paghi una grande commissione anticipata per questi diritti, ma è un approccio molto più “a mani libere” rispetto agli altri metodi.

Tipo #3 Proprietà totale – L’approccio più tradizionale e diretto, essenzialmente acquisti l’intera azienda e sei l’unica persona che vende il prodotto. Sarai responsabile di tutti gli aggiornamenti, dell’assistenza clienti e di qualsiasi altra cosa coinvolta nell’attività. Questo è di gran lunga l’approccio più costoso e laborioso, ma può anche essere il più redditizio.

Perché i creatori di software fanno questo?

Sembra strano che i proprietari di software diano via il loro duro lavoro per quello che può aggiungere fino a pochi centesimi sul dollaro, ma c’è una buona logica dietro.

In primo luogo, non esiste alcuna connessione tra le capacità di marketing e vendita e le capacità di sviluppo software. In effetti, credo che siano tipi di cervello quasi opposti.

Ad esempio, non sono affatto in grado di codificare, ma so che tipo di prodotti venderanno e capisco come trovare qualcuno che lo costruisca per me.

Uno sviluppatore può sapere come realizzare rapidamente un ottimo prodotto software, ma è pessimo nel marketing e nelle vendite (o semplicemente è totalmente disinteressato a fare quella parte di esso).

Dare via vari livelli di diritti per grandi pagamenti anticipati è spesso una grande vittoria per gli sviluppatori. Sì, anche se vendono i diritti su un software per $ 1.000 e il creatore guadagna $ 1.000.000 per il prodotto. Se non l’avrebbero fatto comunque, perché è importante?

Inoltre, non è che ogni persona che acquista i diritti su un software avrà successo con esso. In genere non c’è limite al numero di volte in cui uno sviluppatore può vendere vari livelli di accesso al sito ai rivenditori. Può sommarsi E possono ancora promuoverlo da soli se lo desiderano (a meno che non vendano anche questo diritto).

Modi per trovare il software White Label o rivenditore giusto

Ecco i modi in cui ho trovato opportunità software in passato. Mi dispiace che i primi due siano piuttosto semplici, ma in realtà sono stati i modi più efficaci che ho usato.

Metodo #1 Basta scorrere e guardare

Ogni volta che vedo un software che vorrei eventualmente etichettare come white label, inizio navigando in fondo alla home page dei programmi e cercando collegamenti a qualsiasi cosa che suggerisca di offrire un’opzione white label o rivenditore.

Cose come..

  • “Affiliato” <--Sorprendentemente, l’area del rivenditore è spesso inserita nella pagina degli affiliati.
  • “Partner” – Sebbene questa sia spesso solo un’area che mostra i grandi nomi che utilizzano il loro software, a volte include modi per collaborare rivendendo, etichettando in bianco o utilizzando la loro API in un altro modo.
  • “Rivendere (er)” – Più comune sulle pagine per i prodotti fisici ma non inaudito per le pagine software.

Se hanno queste aree, seguo le loro istruzioni per i passaggi successivi. In genere ciò comporta l’invio di e-mail per spiegare come ho intenzione di utilizzare il software e un po’ di più su me stesso.

La maggior parte dei programmi non offre informazioni sui prezzi in anticipo e queste aree di contatto possono essere un’opportunità per loro di avere un’idea di quanto possono addebitarti.

Quindi, mantieni un profilo basso quando li contatti. Non insistere su quanto sia grande il tuo pubblico e non fornire troppe informazioni che potrebbero indurli a pensare che pagherai tutto ciò che chiedono.

Metodo #2 Basta chiedere

Come ho detto, mi dispiace che sia così semplice, ma funziona.

La cosa ancora migliore di questo metodo è che probabilmente sarai l’unica persona a farlo rispetto a un’azienda che ha il proprio rivenditore o programma white label e lo pubblicizza.

Molti creatori di software sono semplicemente molto più bravi dal lato tecnologico che dal lato commerciale. Spesso sono più che felici di organizzare un accordo se fai muovere la palla e spieghi come sarebbe.

Ecco alcuni segnali che indicano che è più probabile che un prodotto software offra offerte speciali ad agenzie o rivenditori…

#1 Un software che ha molte alternative simili – Se un prodotto si trova in uno spazio altamente competitivo, ci sono buone probabilità che l’azienda non stia facendo un sacco di vendite. Ciò li rende molto più propensi a tentare di recuperare rapidamente i loro costi attraverso un grande acquisto da parte di un rivenditore di biglietti.

#2 Ottimo software, marketing terribile – Sicuramente non vuoi etichettare software scadente. Tuttavia, i tuoi occhi dovrebbero illuminarsi quando vedi un software che ha una pagina di vendita orribile e un marketing terribile. Pensa a questo come un flipper di casa che vede una nuova casa sul mercato che ha vernice rosa e una porta arancione e nera spogliata di zebra, MA è in un quartiere fantastico e ha “buone ossa” all’interno.

# 3 Drammaticamente sottovalutato. Il prezzo fa parte del marketing, quindi questo potrebbe essere andato con il punto n. 2, ma se vedi un’azienda che non apprezza veramente il loro software, probabilmente lo trasferiranno nella loro offerta per la rivendita.

Metodo #3 AppSumo

Le persone vendono software su Appsumo a prezzi follemente bassi. Sembrano costretti a dare tutto, compreso il lavello della cucina. Come qualcuno che ha venduto con loro, conosco questa pressione in prima persona!

Quindi, molti dei prodotti software avranno spesso accesso illimitato a “siti illimitati”.

Spesso, questo è nascosto dietro lo stack di codice. Ad esempio, ho dovuto acquistare 5 codici di GetTerms.io per vedere il loro piano illimitato.

Rivendita del software Appsumo

Appsumo dispone regolarmente di software che fornisce diritti di agenzia o white label, ma potrebbe essere nascosto nei livelli superiori.

IMPORTANTE

Ricontrolla sempre prima di acquistare il software per etichettare, rivendere o utilizzare con i clienti. Di solito puoi trovare informazioni sul fatto che “siti illimitati” significhi davvero lo stesso di “puoi usare come vuoi”. Controlla nell’area Domande e Risposte in fondo alla pagina. Se non è il loro, chiediti.

Metodo n. 4 Mercati di terze parti

Esistono diversi marketplace di terze parti specializzati nel collegamento di venditori di software. acquirenti.

Sebbene tu possa pagare un premio rispetto alla negoziazione di un accordo con un creatore di software, questo è un approccio più sicuro. L’importo. paghi in commissioni ai mercati non dovrebbe essere un problema nel grande schema delle cose.

I siti che offrono questo tipo di servizio includono…

Questi siti non sono tutti uguali. Ad esempio, Empire Flippers è di altissima qualità, sicuro e affidabile ma anche costoso. JVZoo d’altra parte può essere piuttosto approssimativo. Stai attento.

Considerazioni critiche prima di investire in un prodotto software da rivendere

Ok, ora sai come trovare queste opportunità software, ma non andare ancora. Per prima cosa, dobbiamo capire cosa cercare e cosa evitare.

# 1 In realtà è più economico e più facile acquistare da loro piuttosto che assumere il proprio sviluppatore e promuoverlo da soli?

La maggior parte dei prodotti software non è basata su conoscenze o segreti proprietari. Puoi creare eticamente le tue versioni di molti strumenti e il costo potrebbe sorprenderti. Ho avuto un software realizzato per meno di $ 100 prima (sul serio).

# 2 Il software è di alta qualità. Compralo tu stesso, provalo e assicurati che sia qualcosa che consiglieresti.

# 3 Come sarà l’assistenza clienti. L’azienda continuerà a fornire supporto? Se sì, per quanto tempo? Se no, puoi farlo? Forniscono informazioni su come risolvere i problemi? Scava a fondo qui e ti risparmierai un sacco di mal di testa lungo la strada.

#4 Cosa succede se ci sono problemi nel software? Dal momento che non hai assunto gli sviluppatori, devi sapere chi sono i loro sviluppatori e cosa succede se hai bisogno di riparazioni. Assumere i propri sviluppatori per risolvere i problemi lungo la strada può essere più difficile e costoso che assumerli semplicemente per creare il software da zero.

#5 Hanno linee guida sui prezzi, restrizioni di utilizzo o accordi concorrenti? Ci saranno dei vincoli nella maggior parte delle offerte. Cerca cose come “Il software non può essere venduto al di sotto del prezzo che abbiamo sul nostro sito web attuale”. Questo può eliminare la tua possibilità di darlo via gratuitamente in offerte bonus, ad esempio.

Conclusione

Puoi mettere le mani nel gioco del software senza sapere come programmare o assumere uno sviluppatore. Basta essere al sicuro, eseguire la dovuta diligenza ed essere pronti a lavorare sul lato del marketing e puoi trovare un serio successo con la rivendita di software, l’etichettatura bianca o gli accordi di agenzia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here