Home BLOG Cosa devi sapere sulle leggi relative al marketing di affiliazione (aggiornato per...

Cosa devi sapere sulle leggi relative al marketing di affiliazione (aggiornato per la conformità al GDPR)

18
0


Questo articolo ora copre i problemi che devono affrontare i marketer affiliati a seguito delle nuove normative GDPR che entreranno in vigore il 25 maggio 2018. Viene aggiornato regolarmente per fornire ai marketer il riepilogo più aggiornato delle leggi in relazione al loro marketing e pubblicità su Internet imprese.

nsQuesto è un argomento arido, ma se sei un affiliato di marketing, questo breve articolo potrebbe aiutarti a evitare multe salate e persino il carcere!

Se non conosci il marketing di affiliazione o non hai mai esaminato seriamente la legalità della pratica, ti consiglio vivamente leggi questo prima di promuovere qualsiasi altra cosa.

Che ti piaccia o no, le leggi federali e i contratti commerciali regolano i comportamenti degli affiliati e potresti incorrere in gravi conseguenze legali in caso di violazione di queste regole.

Segui queste best practice per assicurarti che i tuoi sforzi di marketing di affiliazione rimangano entro le linee guida della legge.

L’ultima cosa che vuoi è guadagnare un sacco di soldi solo per perderli in una brutta azione legale collettiva!

**AGGIORNATO** Cosa significa il GDPR per gli affiliati di marketing

Il 25 maggio 2018 il GDPR (Regolamento generale sulla protezione dei dati) entra in pieno effetto.

Il GDPR è un quadro giuridico che disciplina l’uso dei dati personali in tutti i mercati dell’UE. Il GDPR ha introdotto sanzioni maggiori in base alle quali le organizzazioni possono essere multate fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo (a seconda di quale dei due è maggiore) per violazioni.

Multe GDPR

Il legalese del GDPR è lungo e noioso (come ci si potrebbe aspettare), ma vale la pena leggerlo se vuoi assicurarti che la tua attività sia conforme al 100%.

Dopotutto sono solo un ragazzo con un laptop, che fa del suo meglio per interpretare la legge per i miei affari e aiutarti nel processo.

Ecco quello che penso tu debba sapere sul GDPR

1. Il GDPR non riguarda solo i residenti e le imprese nei paesi dell’UE

La mia prima reazione è stata “oh, non sono in un paese dell’Unione Europea, non subirò alcun impatto!”

SBAGLIATO!

Ha un impatto su tutti online, sfortunatamente.

Se il tuo sito web riceve traffico da qualsiasi parte dell’UE (sicuramente lo è) devi rispettare le linee guida GDPR.

C’è una zona grigia. Sebbene le normative siano destinate ad essere applicate alle aziende di tutto il mondo, non si applicano necessariamente agli affiliati di marketing che non si rivolgono intenzionalmente ai consumatori dell’UE con i loro siti Web, contenuti, prodotti e prezzi in valuta.

Che cosa significa? Bene, vedremo.

2. Dobbiamo ottenere un chiaro consenso

Il GDPR richiede che i consumatori acconsentano a consentire alle aziende di raccogliere, archiviare e utilizzare i dati personali per qualsiasi forma di marketing diretto.

Per fornire messaggi commerciali personalizzati alle persone tramite telefono, e-mail, social media, messaggi istantanei, VoIP o altre tecnologie, dobbiamo aver ricevuto l’autorizzazione diretta da un consumatore.

Le regole di posta elettronica sono più permissive e le aziende possono inviare messaggi pertinenti ai clienti che forniscono indirizzi e-mail al momento dell’acquisto.

Cosa significa questo?

Niente di nuovo davvero. Non contattare persone che non ti hanno dato il consenso esplicito.

Consenso nel GDPR

3. Fornisci un facile opt-out

L’autorizzazione al contatto non è permanente. Se in qualsiasi momento qualcuno desidera interrompere la ricezione del marketing diretto, deve essere in grado di rimuoversi facilmente e noi dobbiamo essere in grado di rimuovere facilmente tutti i suoi dati in modo permanente.

Questo è qualcosa che dovremmo già fare, indipendentemente dal GDPR

Conosci i tuoi commercianti

Scegli saggiamente i commercianti a cui ti affilia.

I programmi che promettono il mondo potrebbero essere troppo belli per essere veri, e iscriverti a questi senza fare le tue ricerche potrebbe lasciarti in una brutta posizione quando arriva il momento del pagamento.

Anche limitarsi a marchi noti non garantisce che un programma di affiliazione sia un buon investimento del tuo tempo.

Quando indaghi sulle opportunità di affiliazione, prendi in considerazione queste domande:

  1. Che tipo di reputazione ha l’azienda?
  2. In quali altre attività commerciali è coinvolta l’azienda?
  3. L’azienda è finanziariamente stabile?
  4. Altri affiliati hanno avuto esperienze favorevoli?

Evita i marchi con un passato losco, rapporti commerciali discutibili e scarsi risultati con il servizio clienti.

Una rapida ricerca dell’azienda nel database Better Business Bureau può darti una buona visione del track record delle aziende con cui stai cercando di lavorare.

Ho fatto una rapida ricerca in Etison, LLC (la società ombrello di uno dei miei grandi affiliati, Clickfunnels) e mi sono assicurato che hanno una storia di solide pratiche commerciali.

Etison LLC

Affiliarsi a queste aziende può gettare una luce negativa sulla propria reputazione e probabilmente non sarai in grado di convincere le persone a fare acquisti quando l’impressione generale del marchio è negativa.

Ricerca i prodotti

Quando si tratta di legge e marketing di affiliazione, dovresti sempre provare i prodotti delle società con cui desideri affiliarti.

Molti blogger optano per questo approccio accettando offerte per campioni prima di stipulare accordi ufficiali con i marchi. Conosco affiliati che si rifiutano di pagare per le cose che promuovono e, francamente, questo è incasinato. Sì, è sempre apprezzato ottenere qualcosa gratuitamente (è una mossa intelligente da parte del commerciante nella maggior parte dei casi per dare omaggi ai propri affiliati) ma se qualcosa non vale la pena pagare, non vale la pena promuovere.

Quando hai pagato i tuoi soldi per qualcosa, diventa più autentico quando lo promuovi. Le tue promozioni saranno più naturali e i tuoi follower se ne accorgeranno.

Provando i prodotti, puoi essere certo che i tuoi messaggi di marketing siano onesti e basati sull’esperienza personale invece di fare affidamento esclusivamente sulle informazioni di un marchio per creare le tue campagne.

Se non è possibile provare i prodotti, prenditi del tempo per leggere le recensioni. Scopri cosa hanno da dire i clienti precedenti su qualità, prestazioni e quanto bene i prodotti mantengono le promesse fatte dai produttori o dai distributori. Scegli solo prodotti che ti senti a tuo agio nel promuovere e senti di poter commercializzare in modo autentico.

Capire l’accordo

Esamina tutti i contratti di affiliazione dei commercianti che hai scelto prima di firmare. Ciò ha senso non solo dal punto di vista giuridico, ma anche da quello pratico. Se hai intenzione di rendere il marketing di affiliazione un flusso di reddito coerente, devi comprendere i termini a cui stai accettando.

Consulta attentamente gli accordi per avere informazioni su:

  • Che tu venga pagato per clic o per vendita
  • Eventuali requisiti minimi di guadagno prima che vengano effettuati i pagamenti
  • Conseguenze per la risoluzione anticipata di un accordo
  • La limitazione della responsabilità per il commerciante in caso di controversia legale

È importante comprendere la struttura dei pagamenti in modo da poter valutare la fattibilità di soddisfare i requisiti durante un determinato periodo di tempo. Se non riesci a raggiungere la soglia per un pagamento, è meglio trovare un commerciante senza queste restrizioni.

Le limitazioni di responsabilità stabiliscono quanto un commerciante è tenuto a rimborsare o risarcire l’utente in caso di una causa relativa al programma di affiliazione. Assicurati di comprendere le tue responsabilità in queste situazioni per evitare di avere brutte sorprese in futuro.

Sei responsabile del rispetto dei termini dei programmi di affiliazione. Il mancato rispetto dei termini e delle condizioni di un programma di affiliazione può facilmente portare alla rimozione dal programma, ma potrebbe anche portare a conseguenze legali e azioni legali in caso di violazione dei termini in un modo considerato dannoso per il commerciante che stai promuovendo.

Fai attenzione quando fai marketing ai bambini

Alcuni programmi di affiliazione includono prodotti orientati ai bambini, e va bene promuoverli se si adattano bene al tuo pubblico. Tuttavia, la FTC applica il Children’s Online Privacy Protection Act (COPPA) in relazione al marketing rivolto ai giovani consumatori nel tentativo di prevenire la raccolta e l’uso illeciti delle informazioni personali dei minori.

Marketing per i bambini

Se vendi prodotti a un pubblico giovane, devi ottenere il permesso dei genitori prima di raccogliere qualsiasi tipo di informazione personale. Questo vale non solo per la raccolta iniziale dei dati, ma anche per l’utilizzo di questi dati in future campagne di marketing ea chi vengono comunicati i dati dopo che sono stati archiviati.

Divulga le tue relazioni di affiliazione

A partire dal 2013, i blogger e gli influencer dei social media coinvolti nel marketing di affiliazione sono stati tenuti a divulgare le loro relazioni con i commercianti. Ciò significa che ogni post in cui fai riferimento, linka o parli di un prodotto deve includere un annuncio che identifichi la tua partecipazione al programma di affiliazione associato. Anche se qualcuno ti ha inviato un prodotto gratuitamente senza l’obbligo di recensirlo o promuoverlo, devi comunque far sapere ai tuoi lettori o follower che il prodotto è stato fornito dal marchio.

La legge richiede che tali annunci siano “chiari e ben visibili”, il che significa che non puoi nascondere le informazioni nel mezzo di un post sul blog o metterle in caratteri piccoli in fondo. Il modo migliore per rispettare la legge e il marketing di affiliazione è divulgare le informazioni all’inizio di un post o disporre di un disclaimer generale a livello di sito che annunci la tua relazione con uno o più commercianti.

Impegnarsi nel marketing etico

In qualità di affiliato, sei obbligato a essere onesto nella tua pubblicità tanto quanto i commercianti con cui lavori. Oltre a non fare affermazioni che non puoi verificare su prodotti o servizi, è anche tua responsabilità:

•Utilizzare solo le immagini e i contenuti di cui si dispone dei diritti
• Non sottrarre traffico da altri affiliati
•Rispettare le regole di offerta per parole chiave
•Utilizzare il marchio di un commerciante in conformità con il contratto di affiliazione

Violare queste regole o andare contro i termini del tuo contratto con un commerciante potrebbe comportare la perdita del tuo reddito di affiliazione, essere preso di mira con una causa o dover pagare multe salate.

Non spammare

Il marketing etico include il non inviare e-mail che un destinatario potrebbe considerare spam. Secondo il CAN-SPAM Act messo in atto nel 2003, lo spam è molto più che inviare e-mail di massa a persone senza il loro permesso. La legge ha lo scopo di controllare la distribuzione e, in una certa misura, il contenuto dei messaggi di marketing e le violazioni comportano multe fino a $ 16.000 per e-mail.

Lo spam è definito dalla FTC come “qualsiasi messaggio di posta elettronica il cui scopo principale è la pubblicità commerciale o la promozione di un prodotto o servizio commerciale”. Le e-mail di marketing di affiliazione rientrano in questa categoria e devono includere informazioni specifiche, come l’indirizzo e-mail e il dominio da cui sono state inviate, l’indirizzo fisico del mittente, una chiara opzione di rinuncia e l’identificazione dell’e-mail come messaggio promozionale.

Comprendere i problemi legali per gli affiliati ti consente di eseguire campagne legittime in linea con gli accordi commerciali e le linee guida federali. Mantieni la conformità in tutte le relazioni di affiliazione per godere di un flusso di reddito redditizio dal tuo blog, presenza sui social media o elenco di e-mail. Ricordati di tenere d’occhio i cambiamenti nei regolamenti o nei termini dei tuoi contratti di affiliazione in modo da continuare a rimanere dalla parte giusta della legge.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here