Home BLOG Sì, dovresti pubblicare annunci Google in base ai termini del tuo marchio...

Sì, dovresti pubblicare annunci Google in base ai termini del tuo marchio anche se li posizioni già in modo organico: ecco perché

31
0


Questo articolo è apparso originariamente sul mio microsito onretargeting.com.

Possiedi già i primi posti nella ricerca di Google per il tuo marchio e le varianti, quindi perché diamine vorresti spendere soldi per apparire sopra te stesso pubblicando annunci Google con quegli stessi termini?

Sebbene sembri controintuitivo, c’è una buona ragione per cui la maggior parte dei marchi principali pubblica effettivamente annunci per i propri marchi, anche quando possiedono il primo posto in Google in modo organico.

Vuoi altre prove che non sia una follia? Digita questi termini di ricerca delle grandi aziende di seguito in Google (o fai semplicemente clic sui collegamenti) e guarda cosa viene visualizzato.

Già venduto? Continua, digita qualsiasi marchio importante che ti viene in mente…

Ecco perché questo sta accadendo e perché di solito dovresti pubblicare annunci per i tuoi marchi anche se possiedi già il primo posto in Google.

#1 Più punti nella parte superiore di Google significano più clic

Più clic sui marchi significano più conversioni.

Le prime 3 posizioni in Google ottengono il 75,1% di tutti i clic.

I primi 3 in Google

Possedere solo 1 posto tra i primi 3 è fantastico, ma 2 è meglio. Sì, anche se sono sullo stesso sito web.

#2 Allontana i tuoi concorrenti

Diversi anni fa, Google ha rimosso tutte le restrizioni che impedivano agli inserzionisti di pubblicare annunci sui marchi dei loro concorrenti. L’unica regola è che non possono utilizzare il marchio dell’azienda nella copia dell’annuncio. Se vedi qualcuno che pubblica annunci per il tuo marchio e utilizza il tuo marchio, puoi segnalarlo a Google, ma ciò non lo terrà fuori dal termine per sempre.

Annunci Google secondo i termini del tuo marchio

L’ultima cosa che vuoi è perdere vendite ai concorrenti quando le persone stavano cercando il tuo marchio. La pubblicazione di annunci ti assicurerà almeno che stai rendendo loro le cose più difficili e ti assicurerà di non presentarti per secondo. Dopotutto, gli annunci di Google saranno al primo posto (sopra il tuo spot organico) se il prezzo dell’offerta è giusto.

La maggior parte delle aziende intelligenti pubblica annunci per tutti i marchi dei principali concorrenti. Nella mia esperienza, questi termini di ricerca con marchio della concorrenza sono di solito alcuni dei termini più redditizi che mi rivolgo.

#3 Meta-informazioni diverse significano più clic

2 volte la quantità di copia per gli annunci di Google

Le meta informazioni (titolo, descrizioni, callout ecc.) possono essere sperimentate molto più facilmente con gli annunci Google. Ora puoi darti 2 possibilità per convincere i visitatori a fare clic sul tuo sito grazie al possesso di più posizioni e alla possibilità di modificare ciò che viene mostrato nell’annuncio.

Ciò significa che puoi aumentare le possibilità che qualcosa risuoni con lo spettatore e migliorare la probabilità di un clic.

#4 I termini brandizzati hanno CTR elevati e sono estremamente preziosi

Il grafico seguente mostra il CTR dei termini con marchio rispetto ai termini senza marchio quando si tratta della posizione nei motori di ricerca.

Percentuali di clic organici

La pubblicazione di annunci sui nostri marchi genererà il massimo numero di clic possibile.

Linea di fondo

Sì, pagherai per alcuni clic che potresti aver ottenuto organicamente se pubblichi annunci con il tuo marchio, ma vale la pena lo scambio per più clic in generale. Prova a pubblicare annunci sul tuo marchio e guarda cosa succede. Scommetto che sarai soddisfatto dei risultati, soprattutto se ti trovi in ​​una nicchia altamente competitiva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here